Sunday, May 9, 2010

Paul Blow, c'è del macabro ma lo dice con tinte fluo

Graphic Design che intrippa. Paul Blow illustra le pagine di giornali più e meno noti di Albione e oltre, vedi Guardian, Indipendent. Dipinge a tinte forti paranoie contemporanee, tecnologie, cavilli psicologici sparati con l'hometheatre. Le elezioni in Inghilterra, quelle nei paesi islamici. L'Applemania che risucchia, uomini di marketing imprigionati in maschere da buffoni, il Grande Fratello, la pornografia sedimentata, il coworking con i pets, lucchetti a bocche occhi orecchie, mutande e piatti sporchi in giro per casa.

L'uomo di Blow è spaventato, infognato nella cultura della paura, nel terrorismo mediale, nella sudditanza tecnologica.

Soundtrack: Radiohead - Electioneering

2 comments:

giuliana said...

carinooooo!

parolesantels said...

iiiieeeesss....
veramente pregevole!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...