Monday, June 6, 2011

La tenda isolapensieri da ufficio. Ronf ronf

Il link che ti svolta il lunedì mattina: Ostrich, pocket pillow for nap.
Adoro la descrizione: 

Its soothing cave-like interior shelters and isolates our head and hands (mind, senses and body) for a few minutes, without needing to leave our desk.

Il punto è che davvero lo sto bramando. Mi sembra la soluzione perfetta per creare, riposare la mente, fare delle "micro-sbrandate" (neologismo: dal modo di dire "vado in branda", ovvero vado a letto, il verbo viene rivisto e riproposto in "sbrandare". Micro sbrandate sono le sbrandate da ufficio, per l'appunto).


Credo che io sia davvero una di quelle che questo cuscino se lo meritano davvero. E non per voler tutte le volte fomentare la litanìa della vita difficile, delle felicità a momenti, del logorìo della vita moderna. Dormo veramente dove mi capita. A mò di bambola di porcellana, occhi aperti, occhi chiusi, orizzontale, verticale.
A dimostrazione pubblico delle mie personalissime foto (cosa che non faccio praticamente mai).
Giusto per capire chi state leggendo. 

Sono Parole Santels: basterebbe lavorare meno


Il concept originale era riuscire ad avere questo tocco. Figa anche quando sbranda.


Evvabbè. Ah, il cuscino è di studio-kg

11 comments:

ilanna said...

la carrellata di Santels-foto che ronfa è stupenda...anche se al set ne manca una...direi la SIGNORA delle ronfate da ufficio!

mediatico said...

essere tra i ronfanti ritratti nelle foto è per me un onore... l'invenzione è degna di nota

Al said...

La voglioooo!!!
Alle superiori convinsi la mia prof di francese (che era un po' demente) che avevo una malattia del metabolismo e che se mi sentivo di dormire non potevo proprio resistere. Risultato: ho dormito platealmente per tutte le 4 ore di francese a settimana di tutta la quinta superiore :D (che merda)

E ora dormo ovunque ma la copertina anti capocciata ci starebbe bene (ma non asfissia???)

Ma te sbavi quando dormi non a letto? Io in SITA mi vergognavo parecchio........

maddalena said...

scusa ma gli stivali e la coperta peruviana da dove li hai tirati fuori???

Ottavia said...

in estate riesco a non addormentarmi perché sono troppo impegnata a odiare le zamnzare il caldo il sudore i ghiaccioli che si sciolgono e appiccicano gli uomini in canottiera i miei piedi e qualsiasi altra cosa ma in inverno il pisolo è dietro l'angolo.
Basta che si crei il giusto teporino e zan! Occhi chiusi e testa cadente. (questo inverno poi le lezioni di diritto processuale -che già di suo porterebbe al suic..sonno- si tenevano al centro congressi aka poltroncine da cinema e centocinquanta persone che scaldano l'aria che neanche il bue e l'asinello. non sto neanche a dirti quanto si creava il covino perfetto)

Parole Santels said...

@ilanna quale???
@mediatico l'onore è tutto mio
@al bavetta a gogo. Forever.
@madda so che può sembrare casa mia ma non lo è. Ero in gita.
@ottavia lo voglio oraaa

Bellamerda said...

figata questo cuscino, ma non ci serve, non lo sai che un buon drink forte fa lo stesso effetto (isola mente, pensieri, corpo allo stesso tempo)?

Giada e Chiara said...

Hahahahah fantastica! Ma quindi per il futuro: si può dormire anche in ufficio? :)
Giada

Parole Santels said...

@bellamerda: l'hai detto sista!
@giada ci stiamo attrezzando per farlo! (anche un pisolone anni '80 non guasterebbe)
:-)

Giorgia Student-Flair Blog said...

lo voooooooooooooooogliooooooooooooooo!
La combinazione di una sveglia all'alba da pendolare, un ufficio scomodo e senza alcuna attrazione all'esterno, mi dà diritto a questo stupendo oggetto! Non abbiamo nemmeno una sedia comoda!
Vabbé che mi lamneto, fra due settimane sarò finalmente liberaaaaaaaa e disoccupata per scelta! oyea :-)

Parole Santels said...

@giorgia rispetto per te! Nella tua nuova vita non avrai bisogno del cuscino ostrica... in bocca al lupo e un abbraccione!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...